Translate in your favourite language! :-P

28/11/13

Dio è sceso in terra: veste una merda e picchia i buoni


Mi ero promesso di non toccare più fumetti supereroistici fintanto che l'attuale trend non fosse cambiato. L'avevo anche detto ad alcuni amici, avevo deciso, era fatta. Poi, Bleeding Cool pubblica un paio di  articoli riguardo Harley Quinn e i suoi siparietti all'interno di Injustice - Gods Among Us, fumetto in casa DC ispirato all'omonimo videogioco. Leggendoli, intuisco che Tom Taylor, lo sceneggiatore della serie, ha fatto della pseudo-amante di Joker una versione DC del Deadpool di casa Marvel, ovvero, un personaggio folle tutto battute, violenza e nonsense. Fin lì nulla di estremamente innovativo, anzi, d'innovativo non c'è praticamente niente visto che il personaggio potrebbe essere definito un calco, ma le due major, si sa, fanno un po' come USA e URSS durante la Guerra Fredda. Fatto sta che basta poco per incuriosirmi, quindi, m'informo sulla serie scoprendo che si tratta di un elseworld dove Joker decide di ammazzare Lois Lane, la quale è sposata con Superman ed è incinta del loro primo bambino. Attraverso un per nulla originale stratagemma, il folle clown fa in modo che sia lo stesso kryptoniano a uccidere la donna della sua vita e il loro figlio. Questa cosa fa molto incazzare Supes che decide di ammazzare Joker e di eliminare tutto il male dal pianeta Terra instaurando una propria dittatura su scala mondiale. Anche qui nulla di nuovo dato che l'idea è stata presa da Irredeemable di Mark Waid e da qualcun altro prima di lui. Quindi, ancora una volta, perché l'ho letta e perché ne scrivo? Per una serie di semplici motivi:

  • Perché Taylor è capace di dar vita a una sceneggiatura leggera, scorrevole, divertente, ritmata, mai noiosa, ricca di colpi di scena, cattiva, ironica e chi più ne ha più ne metta. Complice la cadenza settimanale della serie e l'enorme uso fatto di splash page a una e due pagine, ogni numero scorre veloce e leggero senza stancare. E ciò non significa che la lettura duri solo 1 minuti e 57 secondi, ma che non ci si annoia neanche quando si leggeranno numeri carichi di discorsi e sproloqui;
  • Green Arrow ha il pizzetto;
  • Perché è una serie supereroistica diversa da quelle di oggi. Qui le cose succedono sul serio, non per essere annullate 10 pagine più avanti. Quando un supertizio muore col caxxo che lo fai tornare in vita. Se dichiari guerra a Superman col caxxo che lui ti sorride stringendoti la mano e ti dice "Facciamo pace, dai!". Questo è un fumetto piuttosto cazzuto e non adatto al pubblico di cui parla Alan Moore;
  • Nonostante sia vestita da baldracca, Harley Quinn è davvero un personaggio figo;
  • I disegnatori, coloristi, inchiostratori e letteristi riescono a mantenere sempre una buona qualità malgrado il lavoro enorme che sono costretti a fare a causa della cadenza settimanale della serie;
  • Ogni numero costa solo 0.99 $ su Comixology;
  • Non mancano i cliffhanger, i colpi di scena, le rivelazioni e tutto ciò che è possibile fare con personaggi del genere quando non sei costretto a rispettare alcuna continuity (o milioni di clausole con la Warner);
  • Nell'Annual, appare Lobo.
In definitiva, non un must have, ma, se dovete regalare soldi al Batman di Snyder o al Superman di Lobdell, tanto vale spenderli per Taylor 'sti dannati quattrini. Da poco si è conclusa la prima stagione, basata molto su complotti politici e intrighi diplomatici, la seconda si prospetta molto più carica di vuilenzaaa!!! Speriamo non ne perda in qualità.

State tuonati!

P.S.: Esiste anche un'edizione italiana pubblicata da RW Lion che offre, stranamente, un buon rapporto qualità/prezzo.

P.P.S.: Se del fumetto non v'interessa nulla e preferireste provare il gioco, un Mortal Kombat con i supereroi, ecco il primo video di un torneo che IGN organizzò per sponsorizzare il gioco. I combattimenti durano poco, quindi, volendo, credo li possiate arrivare alla finale in una mezz'ora. Enjoy!:




MMS

1 commento: