Translate in your favourite language! :-P

22/07/12

Chi fa da sé fa per (Emme)Tre - Parte III

"Tovagliette?"
No. Non ancora.
"Perché?"
Perché non ho il fumetto...
"..."
Comunque, si tratta di una storia editoriale. Com'è nato il personaggio di Capitan Novara, anzi, dove è nato. Nulla di trascendentale.
"Eh?"
Questo è trascendentale.
"?!?"






Raptor Genetix

Sinossi...: Durante degli scavi, un team di studiosi rinviene e risveglia, suo malgrado, la creatura che si suppone sia alla base del mito dei draghi: il Raptor. Dopo aver messo a ferro e fuoco diverse città, l'antica creatura si rifugia sulle montagne dove, a seguito di un processo biologico sconosciuto, riesce ad aumentare le sue dimensioni nonché la sua forza distruttiva. Quand'anche l'esercito sembra impotente contro il Raptor, l'unica speranza di salvezza sono i Brave Bugs, una task force di cinque soldati tanto abili quanto coraggiosi (e folli) che rispondono ai comandi del Colonnello Schwartz. Ed è il Colonnello in persona ad abbattere la leggendaria bestia e a rispedirla nelle viscere della Terra. Ma, diversi anni dopo, quando, il Raptor viene ritrovato cristallizzato in un materiale che, se sottoposto alle dovute sollecitazioni, è capace di aprire un varco verso un nuovo e selvaggio mondo, il Colonnello Schwartz è costretto a tornare dal suo congedo...

...e tutto il resto: Ecco il progetto che ha ritardato tutti i lavori della EmmeTre. Ma non vogliategli del male perché, anzitutto, è gratuito (ecco gli occhi che s'illuminano) e, inoltre, è un fumetto cinematografico di tutto rispetto. Sì, Raptor Genetix è un cine-fumetto (non so se esista un termine tecnico migliore ma voglio far uso della licenza "bloghetica") prodotto da Gardaland per sponsorizzare una delle sue ultime attrazioni. Infatti, il parco giochi di Castelnuovo del Garda non si è limitato a commissionare un "semplice" webcomic gratuito alla EmmeTre Edizioni: hanno deciso di rendere il tutto molto più cinematografico attraverso una lettura dinamica delle vignette con effetti speciali sonori e visivi, una buona colonna sonora e un doppiaggio d'eccezione con alcune delle migliori voci dell'italiota casta dello stivale.

Un'idea certamente non originale (gli autori in primis hanno dichiarato d'ispirarsi a SuperGulp) ma innovativa e che porta una boccata d'aria fresca in un ambiente vecchio e ammuffito quale quello del fumetto italiano.
Dopo aver superato i primi due episodi, che, personalmente, ho trovato leggermente ostici a causa dell'enorme mole d'informazioni e di dialoghi, vi farete catturare dalla dinamicità della narrazione e dai continui colpi di scena delle "ultime" tre puntate. Sì, purtroppo, si tratta di soli 5 episodi dal proseguimento incerto. Nonostante il cliffhanger da urlo e la maestosità dei Raptor, il futuro di questa serie è un mistero: Gardaland non si è ancora espressa riguardo un seguito, una serializzazione o quant'altro nonostante questa miniserie abbia riscosso un enorme successo sul web.

Adesso, però, è arrivato il momento di passare all'opera. Ho scritto (male) abbastanza ed è giunta l'ora di passare ai fatti gustandovi questo webcomic e dandogli il vostro giudizio personale. Come? Vi basterà cliccare QUI. O QUI. Ma, anche, QUI. O, ancora, QUI. E, se proprio non vi va, cliccate QUI.

"La finisci?"
Scusami. Sono finiti gli esami, sai, scarichi la tensione, sfoghi, ti rilassi...
"Facendo il minchione sul forum?"
Scusa...

MMS

Nessun commento:

Posta un commento