Translate in your favourite language! :-P

18/07/12

Chi fa da sé fa per (Emme)Tre - Parte I



"Non scrivi nulla da quasi un mese e vorresti ritornare a farti leggere con questo titolo vergognoso?"
Sorvolando sul fatto che non ho scritto a causa di una fittissima sessione estiva d'esami, ma il titolo è dotato di una buona percentuale di "figosità".
"Che percentuale?"
Buona...
"Sorvolando sul fatto che ti stai rendendo ridicolo, lo sai che tutti sono impegnati ma aggiornano ugualmente il loro blog appena possono?"
Tutti chi?
"Tutti quelli che hanno un blog, che scrivono sul loro blog e a cui interessa mantenere e soddisfare i lettori (nel tuo caso sono molto pochi) che lo seguono. Tu non sei tra questi?"
Tra i miei lettori?
"Dici che sarebbe stato meglio scrivere direttamente il post evitando questa inutile discussione?"
Esattamente.






Come annunciato qui, oggi, vi parlerò della Emmetre Edizioni.
"Cos'è?" Una casa editrice indipendente già affermata che opera sin dal 2004, ma lascio la parola a loro, anzi, al loro sito, per una rapida presentazione:
Ramo editoriale dell'agenzia pubblicitaria Emmetre Service S.a.s., Emmetre Edizioni, la Casa Editrice italiana delle "super-idee" pubblica i fumetti di supereroi italiani (ideati dal "Fumettista Esplosivo" Fabrizio De Fabritiis e pubblicati dal 2004 fino al 2011 sulle tovagliette pubblicitarie della Emmetre Service) come CAPITAN NOVA (già Capitan Novara), il supereroe italiano più famoso, e i nuovi supereroi DEFENDERS OF EUROPE e serie superobotiche come ROMABOT CENTURION (spin-off di GENERAL VARESE pubblicata sulle tovagliette dal 2007).
Sì, l'Emmetre ha creato un universo supereroistico italiano. Chissà come mai nessuno (con le dovute e accennate eccezioni) l'aveva fatto prima...
Oggi, però, non sono qui per scrivervi della loro serie di punta, Capitan Nova, e della sua originale vita editoriale (sì, tovagliette, avete letto bene, ma ne parleremo in futuro), bensì del primo numero della nuova supersquadra europea:




"Defenders of Europe", testi di Fabrizio "il Fumettista Esplosivo" De Fabritiis e disegni di Aurelio Mazzara.


Narratore onnisciente della storia è quell'omaccione in primo piano, Eddy White, agente dell'organizzazione segreta Men in Black (non ha niente a che fare col film, è più una sorta di S.H.I.E.L.D.), il quale, a causa della sua inettitudine, verrà distaccato in Europa. Olè! Subito veniamo proiettati in avanti di sei mesi, ma, appena ha inizio quella che sembra essere l'apocalittica battaglia tra i DoE e un non ben precisato gruppo di supercattivi che concluderà (?) la miniserie (?), Eddy pensa bene di raccontarci come sono arrivato a quel disastroso evento. Grazie, boss! Ed ecco che torniamo nuovamente indietro di sei mesi, all'arrivo di Mr. White e di Sophie, la sua segretaria, in Europa e, precisamente, a Londra, presso la casa, nonché loro quartier generale, di Mathis Alkaios alias The Man with No Image (sì, è invisibile). Il nostro agente segreto in sovrappeso è pronto, ora, ad arruolare i membri della sua personale supersquadra partendo proprio da un giovane punk che vive nella capitale inglese...


Idea semplice ma ugualmente esplosiva. Ogni membro della squadra verrà da un particolare paese dell'UE e sarà provvisto di un potere che, in un certo senso, rispecchia il folklore e la tradizione della sua patria. Ovviamente, la guest star del team sarà Capitan Nova, supereroe di punta della Emmetre. Parlo di guest star e non di rappresentate italiano perché questo ruolo sarà già coperto da Comandante Italia.


I disegni sono ben fatti e capaci di caratterizzare in modo adeguato i singoli personaggi anche se necessiterebbero di una cura nei dettagli maggiore, quel pizzico di maniacale che non fa mai male.


Inoltre, per quanto riguarda l'inquadramento e la presentazione dei singoli personaggi, sembra che la serie, quanto meno i primi 7/8 numeri, sarà monografica e ogni albo tratterà l'arruolamento di un determinato membro del gruppo. Il secondo numero, dedicato a The Lord, era stato annunciato per Marzo 2012, ma un progetto, altrettanto valido e di cui vi parlerò a breve, ha obbligato a posticiparne l'uscita. Speriamo tornino presto al lavoro su questa serie!


Nell'attesa, potrete informarvi tramite i link sparsi nell'articolo, ma che io, conoscendo la vostra (per nulla paragonabile alla mia) pigrizia, vi ripropongo qui: il sito della Emmetre Edizioni, da cui potrete accedere alla pagina Facebook, il blog del Fumettista Esplosivo, aggiornato continuamente su tutte le novità della casa e il blog personale dei Defenders of Europe.

Ora, posso andare in vacanza.



"E chi la conclude la tua sessione estiva?"


Sigh...




MMS

6 commenti:

  1. Ue, eccoti tornato con la fatidica firma MMS che non vedevo dai tempi delle medie!!! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che alle medie già mi firmassi così. O.o
      Sei sicuro?

      Elimina
    2. Si miche' mi ricordo benissimo!!! M.M.S.

      Elimina
    3. Significa che, almeno su una, cosa sono sempre stato deciso! :P

      Elimina
  2. comandante italia???-.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, forse, al pari della versione Ultimate Marvel, il rappresentate italiano è quello meno soddisfacente. Quantomeno, per noi compatrioti. Però, qua, non parlavo mica del Comandante ma della serie e dell'idea tanto semplice quanto originale e innovativa in un contesto quale quello del nostro Paese.

      P.S: Credo dovresti prima leggere il fumetto per giudicare anche solo Comandante Italia. :P

      Elimina