Translate in your favourite language! :-P

05/05/12

Il Pigro e i Cattivi - Parte I

Welcome, strangers!

Salve a tutti gli odierni lettori,
se vi trovate su questo blog, spero sia per puro caso o mera curiosità e non sotto mio previo pagamento né, tantomeno, retribuiti dalla mia genitrice: sarebbe deprimente per la mia già molto provata persona. Come deprimente è anche questa premessa sia per il lessico che per il concetto in sé. Ora, cercherò di presentarmi sul serio.

Studio lingue straniere. Si, più o meno è ciò che faccio. Qualche volta "scribacchio" da qualche parte qualche frase senza senso, ma credo sia dovuto ad un qualche trauma infantile di cui non ho più memoria. Perché ho creato questo blog? So che non ve lo starete chiedendo, infatti, me lo sto chiedendo io. E mi risponderò. Se volete, potete sbirciare. Il blog è nato a causa della mia pigrizia. "Come", mi potrei chiedere ancora, "scrivo all'una di notte e dico di essere pigro?" Certo, altrimenti avrei scritto durante la giornata. "Se sono pigro, allora, perché scrivo?" Perché mi stanco di ripetere le stesse cose ad ogni mio amico o conoscente che mi capita a tiro: scrivo tutto ciò che voglio dire qui e, poi, linko il post a tutti i miei amici. Facile, no? "E cosa vorrei scrivere in questo blog?" Il titolo può essere fuorviante (so che non lo è ma fa figo dirlo ndr.), ma non mi ci sono soffermato volutamente perché sono certo che sarà modificato. Scriverò, per la maggior parte, quelle che io (e il dizionario) definirei "recensioni", ma anche mie semplici opinioni. L'argomento? Boh! Sono un appassionato di fumetti e, dunque, potrei concentrarmi su quello, ma mai dire mai.

A questo proposito, ho letto qualche giorno fa un articolo dove persone accusavano altre persone di mancata professionalità nel loro pseudo-lavoro quale "recensori fumettistici". Ammetto che, in principio, la cosa mi ha fatto un po' vacillare, ma, subito dopo, ho pensato che Google ha già qualsiasi mio dato in archivio e, dunque, approfittare di questa cosa per aprire un blog gratuito dove poter scrivere le cazzate che si vogliono, non avrebbe disturbato il gusto di nessuno. Giusto? Inoltre, ho pensato ad un ottimo modo per iniziare: parlare della Villain Comics!

"Cos'è la Villain Comics? Perché parli di costei?" La Villain Comics è una neonata casa editrice italiana fondata da sette giovani follemente coraggiosi/coraggiosamente folli scrittori e disegnatori di fumetti supervisionati gratuitamente (si è offerto volontario) da Roberto Recchioni. Villain significa cattivi, ma loro cattivi non lo sono e tengono a precisarlo nella seconda di copertina di ogni albo (che ragazzi sensibili *_* ndr). "Ma perché parlo di questi sette fortunati (vedi Recchioni ndr) "emulatori" italiani della Image Comics (nata 20 anni fa da 7 giovani autori/artisti americani ndr)?" Per la stupenda iniziativa che spero continui com'è iniziata, ovvero alla grande? Per i quattro fantastici albi appena autoprodotti e pubblicati? Perché sono italiani? Perché hanno capito che per combattere la crisi e il sistema bisogna andargli a sbattere in faccia e non arretrare a testa bassa? No! Semplicemente, perché non avrebbero i soldi per citarmi in tribunale: Con gli albi venduti al Napoli Comicon, sono rientrati nelle spese e non gli converrebbe andare in rosso per una denuncia nei confronti della mia persona (I'm joking! Non denunciatemi sul serio). Ebbene si, i giovanotti hanno presentato i loro albi in anteprima mondiale al Comicon di Napoli, qui, nella mia città. La notizia mi ha reso molto felice ed è uno dei motivi per i quali subito mi sono affezionato a questo marchio. Purtroppo, però, li ho conosciuti allo stand e...mi sono diventati ancora più simpatici!!! Ho comprato i loro 4 albi in blocco ricevendo in omaggio la shopping bag "della casa" e uno sketch autografato dietro ogni albo dal rispettivo disegnatore! 

"Ovviamente", mi direi io, "la simpatia senza la qualità è una semplice presa per il culo." E mi darei ragione. Questi ragazzi, però, non prendono in giro nessuno. I 4 albi io li ho letti (come tanti altri acquirenti) e sono pronto a "recensirli" alla mia maniera. Non ora, per vostra fortuna.

Credo sia ora di andare a dormire anche perché domattina mi attendono un paio di ore di fila alle poste.
Mi dispiace avervi annoiato, ma la prossima volta cercherò di essere più prolisso e meno simpatico. Ah, e le domande le farete voi ovviamente. So che siete tutti dei curiosoni. E che non mi segnalerete alle autorità dopo questo primo post. Spero. In tal caso, vi ho voluto bene. Poco.
Buonanotte a lor signori. See u next time.

MMS

5 commenti:

  1. Complimenti, Serrapica! <3
    Sei sempre il migliore.

    RispondiElimina
  2. aspettiamo le tue recensioni

    firmato: il tuo amichevole spider man di quartiere

    RispondiElimina
  3. questa prima recensione sta incominciando a sviluppare su di me come un controllo mentale...COMPRARE...SPIDERMAN...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti riferisci all'altro post?
      Hahahaha!!
      Se acquisterai New Ultimate Spiderman 1, non te ne pentirai. Pensa che io piango a causa della sua bimestralità: dovrebbe essere settimanale!
      Viviamo in un mondo ingiusto...

      Elimina